Ultima modifica: 24 Ottobre 2014
SNALS > Eventi > Categorie

Categorie

CONTENTS

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in ""

2 Dic 2022 INCONTRO ARAN DELL’1 DICEMBRE 2022 SU RINNOVO CONTRATTO PERSONALE ATA COMPARTO ISTRUZIONE E RICERCA

 Il giorno 1 Dicembre 2022, in modalità mista, si è svolta la riunione tra i rappresentanti dell’ARAN e le OO.SS. sul tema in oggetto.  Per l’ARAN erano presenti il Dott. Naddeo e la Dott.ssa Marongiu.  La Dott.ssa Marongiu, in apertura di seduta, ha illustrato brevemente la bozza del contratto collettivo soffermandosi principalmente sulla parte relativa    »

25 Nov 2022  Anticipazioni sulle pensioni nella Legge di Bilancio 2023: altre possibilità di uscita dal 01.09.2023

   Dalla prima Bozza del d.d.l. Bilancio 2023, diffusa nel web nella serata del 23/11/2023, si apprende che sono state inserite:  – La Pensione c.d. Quota 103  (Pensione anticipata flessibile che prevede 62 anni di età+41 anni di contributi);  – La proroga di 1 anno di Opzione Donna (con modifiche)  (Prevede età 60 anni, con    »

23 Nov 2022 INDENNITA’ DI MATERNITA’

L’indennità di maternità fuori nomina percepita dalle supplenti scuola (docenti e ATA) è utile ex-se per la pensione: serve controllare la propria posizione assicurativa Cassa Stato A molte docenti e personale A.T.A. femminile, quando erano supplenti, sarà capitato, terminata una supplenza, di entrare nel periodo obbligatorio di maternità entro 60 giorni dalla fine della supplenza.    »

23 Nov 2022 PER IL RILANCIO DELL’ISTRUZIONE OCCORRONO RIFLESSIONI SERIE E CONDIVISE

COMUNICATO STAMPA  Roma, 21 novembre 2022 – Da giorni registriamo interventi pubblici del nostro Ministro dell’Istruzione e del Merito. Alcuni, di livello istituzionale, che abbiamo seguito con estrema attenzione ed interesse. Altri, espressi in occasione di eventi pubblici, sui quali faremo le nostre osservazioni allorché saremo chiamati ad esprimerci su eventuali provvedimenti che li tradurranno    »

15 Nov 2022 AUMENTI PENSIONI DAL 1° GENNAIO 2023

Il Ministro dell’ Economia e delle Finanze ha firmato il Decreto che dispone a partire dal 1° gennaio 2023 un adeguamento pari a + 7,3% delle pensioni dei cittadini. L’aumento, come previsto dalla normativa vigente, è stato calcolato sulla base della variazione percentuale che si è verificata negli indici dei prezzi al consumo forniti dall’    »




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi